Il rapporto di GlobalData “Global Drug Forecast and Market Analysis to 2027” rivela che il mercato globale dei farmaci per contrastare l’osteoporosi dovrebbe crescere con un tasso di annuale (Cagr) del 3,2%, raggiungendo un picco di vendite di $ 10,2 miliardi nel 2027. Vi sono tuttavia ostacoli importanti a un maggior incremento, che vanno dal basso numero di casi diagnosticati agli importanti effetti collaterali dei farmaci e alla scarsa compliance.

Secondo i principali opinion leader intervistati da GlobalData, oltre a questi fattori, a frenare la crescita contribuisce una significativa mancanza di profili di sicurezza relativi alle attuali opzioni terapeutiche, in particolare per il loro utilizzo nel lungo periodo.

Nuove opzioni terapeutiche

Valentina Gburcik, PhD, Senior Director of Cardiovascular and Metabolic Disorders at GlobalData, ha commentato: “Nelle vendite, il mercato dell’osteoporosi è attualmente dominato dal Prolia (denosumab) di Amgen e da Forteo (teriparatide) di Eli Lilly. Queste società hanno prevalso rispetto a leader di mercato storici come Novartis, Merck e Roche, che hanno perso il loro dominio sul mercato alla scadenza del brevetto delle terapie chiave anti-riassorbimento, in particolare i bisfosfonati. Nuove terapie come Tymlos (abaloparatide) di Radius Health e Evenity di Amgen (romosozumab) si sono aggiunte a Forteo nel mercato dell’osteoporosi per formare un assortimento di terapie anaboliche che non solo prevengono il riassorbimento osseo ma stimolano anche la formazione ossea. Tuttavia, i prezzi elevati, nonché i problemi di sicurezza ed efficacia associati a questi farmaci, rappresentano una barriera per il loro uso di prima linea”.

“Forteo – afferma Valentina Gburcik – è stato il primo trattamento anabolico approvato per l’osteoporosi, seguito da Tymlos e Evenity. Evenity è stato approvato quest’anno negli Stati Uniti e in Giappone e ha lo stesso livello di prezzo di Tymlos, ma uno sconto del 50% circa su Forteo, che deve affrontare l’imminente arrivo del generico. Tuttavia, Evenity presenta un beneficio inferiore alla frattura non vertebrale e riporta sul foglietto illustrativo un’avvertenza relativa ai rischi cardiovascolari, che potrebbe influire seriamente sulla diffusione di Evenity, nonostante la somministrazione più conveniente del farmaco rispetto ai suoi concorrenti (somministrazione mensile rispetto a giornaliera). Inoltre, gli studi clinici non hanno dimostrato chiari benefici di efficacia di Tymlos rispetto a Forteo“.

“Offrire sconti per Tymlos e Evenity – conclude l’esperta – è un’ottima tattica per contrastare la concorrenza dei biosimilari di teriparatide e denosumab, che si prevede avranno un forte impatto nei prossimi dieci anni, rubando quote di mercato ai loro omologhi branded. Tuttavia, il prezzo più basso potrebbe non aiutare Evenity a competere efficacemente, poiché i problemi di sicurezza del farmaco potrebbero rallentarne significativamente l’affermazione“.