In una popolazione come quella cinese, che vede un aumento considerevole dell’età media e dell’aspettativa di vita, l’approfondimento di collegamenti tra due importanti patologie quali l’osteoporosi e l’ipertensione risulta quanto mai fondamentale. Si ritiene infatti che esista una correlazione tra i livelli aumentati di ormone paratiroide (PTH) e livelli alterati delle catecolamine (incluse adrenalina e angiotensina II). Inoltre, pazienti con ipertensione presentano anche livelli aumentati di fosfatasi alcalina ossea (bone-specific alkaline phosphatase, B-ALP) e bassi livelli di vitamina D, coinvolta nella perdita di tessuto osseo.

Ripartizione dei pazienti

Nello studio condotto da Hu et al., sono stati arruolati 518 pazienti affetti da osteoporosi primaria, tutti con un’età superiore ai 50 anni, e divisi quindi in due gruppi. In un gruppo erano presenti pazienti con una diagnosi di ipertensione (secondo le linee guida redatte nel 1999 dalla World Health Organization – international Society of Hypertension) e un altro gruppo di pazienti che presentavano la sola osteoporosi.
I candidati avevano un’età media di 75 anni (in maggioranza donne) e poco meno della metà era affetta da osteoporosi (46,9%).

Differenze nei livelli di 25-idrossi-vitamina D e osteocalcina

Nel corso dello studio, si è visto come i livelli di 25-idrossi-vitamina D (25-OHD) fossero decisamente più bassi nei maschi con ipertensione rispetto a quelli che presentavano solo osteoporosi.

Da notare che, sebbene sia stata ipotizzata un’alterazione della sintesi e della secrezione del PTH a causa di questa condizione, non è stato possibile verificare i livelli di PTH durante lo svolgimento dello studio.
Inoltre, nonostante non siano state riscontrate anomalie significative nelle correlazioni tra B-ALP e ipertensione nei due gruppi, c’è da dire che i livelli di osteocalcina (OC) nelle donne in post-menopausa affette sia da osteoporosi che da ipertensione erano considerevolmente più bassi se rapportati a quelli delle donne con osteoporosi.

Il rapporto tra ipertensione e metabolismo osseo

Sebbene la relazione tra i livelli ematici di OC e ipertensione sia ancora oggetto di diversi studi e dibattiti, nello studio di Hu et al. appare chiaro che l’ipertensione sia strettamente correlata all’alterazione dei livelli dei marcatori del metabolismo osseo. Nello specifico, sono stati riscontrati:

  • bassi livelli di OC nelle donne ipertese e con osteoporosi
  • bassi livelli di 25-OHD nei maschi dello stesso gruppo.

Nonostante sia stato quindi constatato un ruolo dell’ipertensione nella perdita di tessuto osseo, non è altrettanto chiaro invece come essa influisca sul riassorbimento osseo, motivo per il quale sono ancora in corso ulteriori studi a riguardo.

Lo studio

Hu Z, Yang K, Wei H, et al. The association between bone metabolism markers and hypertension in osteoporotic patients. Research Square; 2020. DOI: 10.21203/rs.3.rs-25401/v1.